lirikcinta.com
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lirik lagu 17 aprile – allivtm

Loading...

17 aprile 2017 (x3)

17 aprile 2017
mi svegliavo alle 7
mi preparavo come alle feste
poi scendo le scale con la roba in mano
arriva il bro ci salutiamo
10 minuti ci spaventiamo
io mi sdraio
inizio ad urlare piano piano
ruggendo come un leone africano
non riuscivo ad ingoiare quel boccone amaro
però poi partiamo
arriviamo
ci sistemiamo
accendiamo il barbecue
con tutta la crew
con una birra in mano
guardo quel paesaggio
così straordinario
lo contemplavo
senza sapere
cosa mi riservasse il domani
come aprire una di quelle porte
con le chiavi
e noi ora siamo lontani
ciò nonostante
mi hai dato la forza di scrivere brani
dove metto tutte le frustrazioni
degli schiavi
in un mondo rosso
come i tulipani

uno scontro tra titani
l’inchiostro sulle mani
è la religione dei nuovi pagani (x2)

non sempre si realizzano i tuoi piani
ma i tuoi fratelli sono come dei talismani
ti ricordi quando ci brindavi
quella sera mi ricordo
hanno fatto un discorso
per la memoria di mio nonno
non so se lo sopporterò un giorno
se la pubblicherò
o se basterà un secondo per svegliarsi
in un nuovo mondo
dove il volo del corvo
non è un brutto segno
dove è cosi facile pensare
al fratello senza voler dominare il tuo regno
vai tranquillo non mi rassegno
non rassegno neanche le dimissioni
sono più carico degli anioni
non voglio sentire ragioni
purtroppo mi sono rotto
ed ora cambio come le stagioni
quanti dissapori
è il destino dei sognatori
stai attento che se ti ci perdi
ci muori
non puoi risolvere i problemi a posteriori
non mi servono gli accessori
per rappare
mi basta una sola corda vocale

sei tu che nonostante tutto
mi hai dato la forza di scrivere brani
dove metto tutte le frustrazioni
di un mondo rosso
come i tulipani

uno scontro tra titani
l’inchiostro sulle mani
è la religione dei nuovi pagani (x2)