lirikcinta.com
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lirik lagu parka – federico fabi

Loading...

[strofa 1]
cammino con il colletto del giubbotto alzato
chissà se il mondo mi ha dimenticato
e punto il pugno duro contro uno specchio
sento una voce che sussurra all’orecchio
“smettila di piangere, stupido scemo”
“un modo per uscirne noi lo troveremo”
ma dai, federico, non scherzare

[ritornello]
basterebbe un po’ di equilibrio, rimanere più sobrio
non so se è questo ciò che voglio
perché in fondo io mi piaccio così
basterebbe un po’ di allegria al posto dell’isteria
non so se è questa la mia via
perché in fondo io mi piaccio così

[strofa 2]
prendo la metro, mi sento di vetro tra la folla
giro distratto col volto coperto dalla noia
il cielo cade a pezzi come un tetto che crolla
di colpo tutto è fermo, non si muove una foglia
se finisce il mondo, giuro, non mi importa
ma dai, federico, non scherzare

[ritornello]
basterebbe un po’ di equilibrio, rimanere più sobrio
non so se è questo ciò che voglio
perché in fondo io mi piaccio così
così, così

[outro]
basterebbe un po’ di equilibrio, rimanere più sobrio
non so se è questo ciò che voglio
perché in fondo io mi piaccio così
basterebbe un po’ di allegria al posto dell’isteria
non so se è questa la mia via
perché in fondo io mi piaccio così
mi piaccio così, così