lirikcinta.com
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lirik lagu 05 – i patti – le urla e le gesta – gli opposti

Loading...

[fast fire]
come cristo annuncio sempre i patti ad alta voce
e i giuda sottovoce conseguenze della mia croce
e in croce guardo tutto rovinarsi molto veloce
aspettando appeso la fine della fiducia ormai atroce

aspetto immobile ogni giorno sempre più storto
sfogando l’ira sul mic col fiato stretto e corto
e ogni rima mira e vira su un punto più morto
e ogni tiro mira e vira sui pensieri che mi porto

mi porto drammi basati su un fratello
e conto i grammi fumati per calmare sto coltello
fisso nella tempia e dritto nel cervello
eclisso ogni luna piena pe allontan-sse dar macello

vivo sofferenze con ombre scuro dietro ar culo
che mi fissano in questa immensa coltre di fumo
e so scure giuro e e giuro che scappo oltre quel muro
e nel mio lato più puro giuro che rimango sicuro

[ritornello]
voci nella testa ma non è flusso di coscienza
pensieri come lame sembra tutto una parvenza
ma fa male per davvero e non è un apparenza
spero che se chiudo gli occhi sparisce, dissolvenza

[wizzy]
un altro cristo crocifisso mentre cambiava il mondo
lui muore mentre il male immortale è di ritorno
egli controlla la maggior parte del fottuto mappamondo
ogni certezza crolla vista offuscata non me ne rendo conto

io sotto ad osservare l’esecuzione sul maxi schermo
troppa violenza intorno a me e non posso stare fermo
e quando cola il sangue il pubblico è in fomento
io non posso farci niente trattengo la rabbia a stento

merda azim devi andar via da qui disse la voce
mi giro dove cazzo è? urlo dov’è la mia voce
la rabbia dentro continua a cresce e inizia a coce
mi calmo accendo uno spliff e corro veloce

non posso rimanere a braccia conserte in questo contesto
trovo una cazzo di penna e mi ci chiudo a fare un testo
per sfogarmi di tutta la merda mi basta solo un pretesto
te lo dico tutto in faccia e lo faccio molto presto