lirikcinta.com
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lirik lagu chiavi – smezzo

Loading...

[intro]
ho trovato le tue chiavi a casa mia
allora ne ho fatta una copia
non so perché l’ho fatto
ma l’ho fatto lo stesso

[strofa 1]
la notte ti penso e non dormo per questo (mai)
accade più spesso da quando ti ho perso
verso del vino che mai ho provato
perché se piangi il sapore è diverso
lo stesso gusto dentro alla tua bocca
l’ho cercato come chiavi in borsa
non le trovavo e ne ho fatta una copia
ma non è bastato ad aprire ‘sta porta
è passato un’anno e nulla è cambiato
la porta è serrata e così le tue labbra
ho ancora la rabbia che arde nel capo
ero solo un fabbro e mai ce l’ho fatta
ho rotto mille chiavi nella serratura
mi hai detto chе ami chi chiude con cura
avere paura è la scusa di tanti
e solo i bugiardi usano la sicura (cl!ck clack)
sta vita è più dura sеnza quegli sguardi
distanti da me e annoiati per gli altri
viviamo d’istinti e perdiamo gli istanti
‘sta vita è più dura senza quegli sguardi
viviamo d’istinti e perdiamo gli istanti
son scatti di luce rinchiusi negli anni
[ritornello]
ho scritto in prosa solo per pensarti ancora
non m’è bastato perché tu sei sempre nuova
vado in centro e ti cerco di persona
ma…
non ti vedo più da tanto e di certo m’impressiona

[strofa 2]
mi fa strano non vederti e cercarti fra le pareti (dove)
astrarmi sul soffitto e pensarti su altri pianeti (come)
in viaggio per astri e cieli sul raggio degli emisferi (su)
soltanto per staccarsi e riunirsi come magneti
ti ho sempre detto tutto e questa è la fregatura (sai)
perché so che nel lutto tu cambi la serratura
non so cosa cercavi ma il mazzo sta nel borsone (dai)
ci ho b*ttato le tue chiavi e una senza l’incisione
le altre le ho sp*rs* altrove sotto la terra asciutta
non sapevo più che farne se la porta si è distrutta
perché un’illusione non può essere mai brutta
è la culla dei falsi e di prassi non porta mai a nulla

[ritornello]
ho scritto in prosa solo per pensarti ancora
non m’è bastato perché tu sei sempre nuova
vado in centro e ti cerco di persona
ma…
non ti vedo più da tanto e di certo m’impressiona
[strofa 3]
m’impressiona la tua frangia con i tuoi capelli mossi
mi fa pressione questa traccia e a tratti ci vedo i mostri
m’impressionano i tuoi sguardi già puntati sui miei occhi
m’impressioni quando balli con quei pantaloni rossi
m’impressiona perché manchi come stelle nel cielo
ho pensato di chiamarti ma non so perché davvero
ho premuto tutti i tasti tranne quello più sincero
ho un’altra copia delle chiavi e non posso farne a meno

[outro]
ma non ti vedo più da tanto e di certo m’impressiona
non ti vedo più da tanto e di certo m’impressiona
non ti vedo più da tanto e di certo m’impressiona
non ti vedo più da tanto e di certo m’impressiona