lirikcinta.com
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lirik lagu 01/kali’ – tc1creezy

Loading...

[strofa 1]
decl-sso sogni miei d’argento come dario
coll-sso senza lei nociva come bario
caro diario, cerco riparo, pago rincaro, prego sicario
un colpo dritto alla nuca mettiamo fine a questo calvario
filo spinato, nome dannato, vino d’annata, ultima cena
dalla mia tana mi hanno stanato, vita dannata, ultima pena
vasi di creta, viso di seta
labbra di fuoco si millanta profeta, aghi le parole doppia faccia moneta, vaga nella notte fredda come cometa (brah)
amaro in bocca non mi riprendo, un altro in giro in piedi a stento
affogo mali, temo il domani, lei non ha pari, frà, dea kalì
vasca di squali (splash)

[bridge]
mi schiaccia come insetti, a nudo i miei difetti in panni troppo stretti

[ritornello]
vita cara, cara vita, io non gioco più
eterna questa corsa, eterno déjà-vu
da tempo questo vuoto non si colma più
prosciuga la mia anima a goccia malibù
vita cara, cara vita, io non gioco più
eterna questa corsa, eterno déjà-vu
da tempo questo vuoto non si colma più
prosciuga la mia anima a goccia malibù

[strofa 2]
scelta drastica, il buio mi mastica, dramma nero come cigno (ho)
stampato del maligno il ghigno (io)
nel nome del padre e del figlio
resto, vado, sto, dammi contro e pro
non respiro bro, serve aerosol, no la fretta, no, è un macigno, no, non la scampo, no, nel mio limbo sto
non mi giudicare!
troppo bello al tuo posto, in me celato un mostro, si nutre di ogni rimorso
dalla paura nasce il coraggio
io che della fine ne ho voluto l’-ssaggio, io che della morte ne ho sent-to presagio, cara questa vita ne ho pagato pedaggio
non trova pace questo tormento, un coro canta il mio lamento
reprimo mali, temo il domani, nelle sue mani, frà, dea kalì
vasca di squali (splash)

[bridge]
mi schiaccia come insetti, a nudo i miei difetti in panni troppo stretti

[ritornello]
vita cara, cara vita, io non gioco più
eterna questa corsa, eterno déjà-vu
da tempo questo vuoto non si colma più
prosciuga la mia anima a goccia malibù
vita cara, cara vita, io non gioco più
eterna questa corsa, eterno déjà-vu
da tempo questo vuoto non si colma più
prosciuga la mia anima a goccia malibù